Skip to content

NAAMA-BAY.INFO

Naama Bay | Tutte le informazioni inclusive in un unico posto

SCARICA NAVIGATORE VOCALE DA


    Contents
  1. Navigatori gratis per Android e iPhone, quali sono i migliori?
  2. Confronto Google Maps Waze: differenze tra i due navigatori
  3. TomTom VIA 130: nuovo navigatore a comando vocale
  4. Navigatore vocale

La navigazione vocale ti aggiorna sulle condizioni del traffico, indicandoti dove Se tocchi e tieni premuto il pulsante, avvii direttamente il navigatore e puoi ignorare i passaggi da 4 a 6. . Passaggio 5: scarica le indicazioni stradali vocali . Il navigatore per Google Maps Go offre una navigazione GPS vocale passo passo ed è ottimizzato per telefoni con memoria limitata. Scarica questa app. Caratteristiche - Rubrica - tasto Home e 4 tasti di scelta rapida - Ricerca vocale rapida - Selezione del tipo di navigazione: auto, in bicicletta, a piedi e in treno /. Qui a seguire alcune soluzioni gratis e a pagamento da poter usare anche Navigatore GPS con indicazioni vocali in auto, in bici e a piedi. Che ne dite di viaggiare un navigatore satellitare vocale, gratuito e accuratissimo , da usare in auto e caricare sul vostro smartphone e in grado.

Nome: navigatore vocale da
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file:22.32 MB

Adesso, pigia sui pulsanti Accetto e Installa per avviare il download e il gioco è fatto. Dopo aver individuato Google Maps nei risultati di ricerca, fai tap sulla sua icona e premi sui pulsante Ottieni e Installa. Come avviare la navigazione Dopo aver scaricato Google Maps sul tuo dispositivo puoi usarlo per visualizzare le mappe, ottenere indicazioni su punti di ristoro nelle tue vicinanze o di un luogo specifico, cercare servizi e locali, controllare i dati del traffico e molto altro ancora.

Inoltre, puoi utilizzare Google Maps come navigatore e ottenere indicazioni stradali per raggiungere la tua destinazione. Come fare?

Te lo spiego subito. La tua posizione: è il punto di partenza standard che è impostato in automatico se hai consentito a Google Maps di accedere alla tua posizione. Scegli sulla mappa: puoi impostare una destinazione scegliendola direttamente dalla mappa.

Cerca il punto esatto che vuoi raggiungere, posizionaci sopra il segnaposto rosso di Google Maps e fai tap sulla voce OK per confermare.

Navigatori gratis per Android e iPhone, quali sono i migliori?

Al primo avvio vi chiederà di scaricare le mappe da utilizzare offline da notare che la app funziona solo offline. Le mappe scaricabili sono oltre , tra le quali 56 in Europa e 53 nelle Americhe. Le mappe sono organizzate per nazione, ma nelle aree con elevata densità di popolazione sono disponibili delle sottoregioni. Per alcune aree si trovano anche gli autovelox.

Ogni mappa rileva i dati da OpenStreetMap. Le mappe comprendono indicazioni stradali, i prezzi dei biglietti del trasporto pubblico, i prezzi del car sharing, e gli orari di treni e autobus. Quando si digita un itinerario, la app mette a confronto le alternative in automobile, bicicletta, a piedi, in taxi e col trasporto pubblico per trovare quella più veloce ed economica.

E' in grado persino di notificare se il percorso dovrà essere affrontato prevalentemente in pianura o in quota. La sua specialità è quella della pianificazione degli itinerari: per ciascun percorso offre tre opzioni. E per ciascuno dei tre itinerari si possono aggiungere fino a 52 coordinate individuali. Pronunciando semplicemente Segnalazione oppure Navigazione si potrà inviare una segnalazione oppure attivare la navigazione verso casa o verso il luogo di lavoro.

In alcuni Paesi Google ha introdotto la possibilità di usare la "frase magica" OK, Waze con la possibilità di inviare a Waze richieste complesse. In Italia, come in altre regioni, sembra che si voglia puntare molto sull'integrazione con la piattaforma Android Auto: Android Auto: cos'è e come funziona.

In attesa delle tante novità al debutto durante l'estate vedere Android Auto, le principali novità della nuova versione attesa in estate , già oggi è possibile configurare Android Auto impostando Waze o Google Maps come navigatore predefinito.

Anche nel caso di Waze - a schermata di Android Auto attiva e visualizzata - è possibile usare Google Assistant per chiedere di "navigare verso" una certa destinazione l'assistente digitale risponderà "OK, utilizziamo Waze" oppure "OK, utilizziamo Maps".

Scegliendo la voce Audio e Istruzioni vocali nelle impostazioni di Waze, toccando Voce delle istruzioni di guida quindi Registra una nuova voce è addirittura possibile registrare le varie indicazioni vocali con la propria voce o quella di una persona cara.

Anche Google Maps non è affatto famelico lasciando selezionata la mappa normale e non la modalità satellite.

Confronto Google Maps Waze: differenze tra i due navigatori

Il maggior quantitativo di dati, comunque, viene consumato in fase di impostazione del viaggio come visto in precedenza. Il download delle mappe offline consente di ridurre o quasi azzerare il consumo dati durante gli spostamenti. Quando usare Waze e quando Google Maps Per spostarsi con qualunque mezzo che non sia la propria autovettura, è bene avviare Google Maps e lasciarsi guidare dalle sue indicazioni.

Soprattutto per gli spostamenti a piedi, assicurarsi che il telefono sia calibrato correttamente altrimenti si potrebbero ricevere indicazioni discordanti o vedere la propria posizione non perfettamente riprodotta sulla mappa: GPS non funziona su Android: come calibrare la bussola. Toccando l'icona Vai in Google Maps quindi l'ultima icona a destra disponibile solo nelle città più grandi è addirittura possibile prenotare una corsa con taxi o Uber effettuando il pagamento senza mai metter mano al portafogli.

TomTom VIA 130: nuovo navigatore a comando vocale

Per evitare il traffico in auto ed essere ragionevolmente certi di arrivare puntuali a destinazione, Waze non ha rivali. Se le condizioni del traffico dovessero cambiare, Waze è in grado di allertare l'utente informandolo sugli orari migliori per mettersi in viaggio e arrivare a destinazione senza troppe difficoltà.

Waze è anche integrabile con il proprio calendario cosicché l'app conosca automaticamente orari e destinazioni. Nel caso di Waze è anche possibile toccare il pulsante Invia ETA, acronimo di estimated time of arrival ovvero "ora d'arrivo stimata" per inviare a uno o più contatti selezionabili dalla rubrica del telefono , l'orario in cui verosimilmente si arriverà a destinazione.

Navigatore vocale

Scegliendo Itinerari, come in Google Maps, è invece possibile valutare e percorrere eventuali tragitti alternativi. Waze è quindi l'app da preferire quando ci si sposta in auto perché si riceveranno automaticamente informazioni sulla posizione degli autovelox postazioni fisse e mobili , sugli incidenti, sui pericoli e sui rallentamenti.

È in grado di pianificare la rotta in modo intelligente, segnala il limite di velocità e il tempo stimato di arrivo.

Lo potete comprare su Amazon a 29,99 euro. Pro: gli utenti che lo hanno acquistato e recensito su Amazon hanno ritenuto buono il rapporto qualità-prezzo. Inoltre, sempre tramite viva voce e Bluetooth, è possibile inviare e ricevere chiamate. Le funzioni Parking Assist, Tutor e Autovelox sono preinstallate. Lo schermo da 5 pollici ha una risoluzione di x pixel.

Funziona con batteria a ioni di litio. Lo potete acquistare su Amazon a ,90 euro. Pro: la funzione viva voce è utilissima, sia per telefonare, sia per pianificare l'itinerario tramite controllo vocale. Secondo le recensioni, il rapporto qualità-prezzo è buono. Contro: la batteria dura poco più di un'ora, ma per i viaggi lunghi basta usarlo tenendolo sotto carica.

Come scegliere il navigatore satellitare Abbiamo visto quali sono i migliori navigatori attualmente in commercio, vediamo ora come scegliere quale navigatore satellitare comprare in base alle proprie esigenze.

Il primo elemento da valutare è il display: è importante che sia grande e che abbia una buona risoluzione. Il navigatore deve avere un'eccellente connettività, un'ampia memoria meglio se espandibile e una batteria ricaricabile con una buona autonomia.