Skip to content

NAAMA-BAY.INFO

Naama Bay | Tutte le informazioni inclusive in un unico posto

SCARICARE 730 FONDO COMETA


    L'adesione a Cometa comporta vantaggi fiscali, contributi del datore di lavoro e costi contenuti. il Fondo Pensione ha predisposto il Modello della Certificazione Unica della Dichiarazione dei Redditi precompilata (Modello /), tale. Sono considerati contributi deducibili dal reddito complessivo tutti i contributi versati al Fondo (sia volontari sia dovuti in base agli accordi collettivi) dal. Ai fondi pensione si applica una disciplina fiscale di particolare favore, per agevolare e incentivare i lavoratori nella costruzione della loro pensione. Verifica il risparmio fiscale annuo di cui puoi usufruire grazie alla deducibilità dei contributi individuali e dell'azienda.

    Nome: re 730 fondo cometa
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:28.51 Megabytes

    Deduzioni e detrazioni L'anno scorso ho sostenuto delle spese per l'abbattimento delle barriere architettoniche; in particolare ho sostenuto spese sia per l'acquisto di un elevatore per disabili sia spese per la costruzione di questo elevatore.

    Sono tali le spese sostenute per mezzi necessari per l'accompagnamento, la deambulazione, la locomozione, il sollevamento e quelle per sussidi tecnici e informatici volti a facilitare l'autosufficienza e le possibilità di integrazione dei portatori di handicap, individuati ai sensi dell' art.

    Ricordando che sono portatori di handicap non solo i soggetti che hanno ottenuto il riconoscimento dalla Commissione medica istituita ai sensi dell'art. A cura di Gianluca Dan In merito ai contributi versati ai fondi integrativi del ssn vorrei sapere se si puo' detrarre l'importo riportato al punto 60 del cud ?

    Sempre rispettando il limite massimo di euro di euro , La risposta è negativa in quanto i contributi sono già stati dedotti dal reddito complessivo da parte del sostituto d'imposta.

    In caso di eventuali altri contributi versati dal contribuente sarà possibile indicarli nel rigo E27 computando nel limite massimo di euro 3. A cura di Gianluca Dan Gradirei sapere se le quote sociali annuali versate alle associazioni di volontariato sono detraibili in dichiarazione Il lettore non fornisce informazioni sufficienti per una risposta puntuale.

    Il contraente è il titolare di polizza e l'assicurato è chiunque guidi l'auto.

    Ad esempio, per un aderente che versa alla previdenza complementare contributi pari a 1. Nella tabella seguente si riporta il risparmio fiscale che si otterrebbe con il versamento massimo deducibile, in base a diverse ipotesi di reddito annuo e alla relativa aliquota marginale IRPEF applicabile.

    Ovviamente, per ottenere la deduzione fiscale, è necessario che il contribuente abbia un debito IRPEF da pagare.

    / e i contributi versati al welfare integrativo

    Se, invece, i contributi non dedotti non vengono comunicati, si pagheranno le imposte anche su quelle quote. I contributi versati a forme di previdenza complementare devono essere indicati nel quadro E del modello o nel quadro RP del modello Unico, al fine di beneficiare della deduzione fiscale.

    Tali contributi devono essere indicati al rigo E27, oppure al rigo E28 se si tratta di contributi relativi a lavoratori di prima occupazione. Rigo E Contributi a deducibilità ordinaria Devono essere riportate le somme versate alle forme pensionistiche complementari relative sia ai fondi negoziali sia alle forme pensionistiche individuali. Ad esempio, se il contribuente nei primi cinque anni di iscrizione versa complessivamente Se nel punto della CU è indicato il codice 3, i dati da indicare in questo rigo sono quelli riportati nei punti , e della CU.

    Rigo E Contributi versati a fondi in squilibrio finanziario Il rigo E29 è riservato ai lavoratori iscritti ai fondi in situazione di squilibrio finanziario, per i quali non si applica il limite di deducibilità ordinario. Si tratta dei dipendenti codificati con 2 nel punto della CU , i cui versamenti riportati nei punti e della certificazione devono corrispondere a quanto esposto nel rigo suddetto.

    Si ricorda che un familiare, per essere considerato a carico di un altro, deve possedere un reddito complessivo non superiore a 2. Ti spiego subito come e perché con un esempio concreto.

    Supponiamo che tu ogni mese versi euro di contributi a un fondo complementare. La legge ti permette di scalare questi 1.

    COME FUNZIONA

    Quindi, supponiamo che il tuo reddito annuo lordo sia di Siccome hai speso 1. Quindi: Se sei un lavoratore dipendente, ogni anno fai la dichiarazione dei redditi e ottieni un rimborso IRPEF, grazie alla deduzione dei 1.

    Limite La legge non ti permette di dedurre somme infinite, ma fino a un massimo di 5. Sono deducibili anche i contributi che versi per i familiari a tuo carico.

    Tassazione Se aderisci a un fondo di previdenza complementare, devi pagare le tasse in due momenti: Nella fase dei rendimenti. Come ti ho spiegato nei paragrafi precedenti, quando investi in un fondo complementare, i gestori del fondo investono i tuoi soldi in vari prodotti, che possono essere titoli di stato, obbligazioni o azioni.

    Le tasse le scala dal rendimento direttamente il gestore del fondo. Quindi se il guadagno è di 10 euro, allora te ne accredita per esempio solo 8. Nella fase della prestazione.

    Menu di navigazione

    Quando finalmente arriva il momento di incassare il frutto del tuo investimento ossia al momento della pensione, oppure prima se previsto , su quello che intaschi devi pagarci le tasse. Attenzione Queste agevolazioni si applicano solo sui fondi dedicati ai dipendenti privati! Se sei un dipendente pubblico quindi si applica la tassazione ordinaria nella fase dei rendimenti e la tassazione separata nella fase della prestazione.

    A te la scelta. Sicuramente ti stai chiedendo se conviene lasciare il TFR in azienda o fondo pensione. Una volta che hai una visione completa, allora puoi capire cosa è meglio per te. Rendimento Se lasci il TFR in azienda, esso viene rivalutato ogni anno, secondo le percentuali previste dalla legge, percentuali piuttosto basse. Tale rendimento spesso è stato più alto rispetto al tasso di rivalutazione offerto sul TFR lasciato in azienda.

    Se invece lo destini a un fondo di previdenza, il gestore del fondo lo investe in prodotti finanziari. E qui devi capire in che tipo di prodotti finanziari li investe, se prodotti più o meno sicuri oppure in prodotti ad alto rischio come le azioni.

    Sono tutte condizioni che devi verificare prima di aderire e firmare. In questo modo sai che il tuo capitale non corre rischi.